“Kit di sopravvivenza naturale” per fiorire a settembre e ripartire con slancio

20170807_184706

Il periodo più delicato dell’anno? Settembre. Si rientra dalle vacanze, si riparte, si ricomincia e per il nostro cervello, come per tutto l’organismo, passare dal riposo alle fatiche lavorative è uno degli stress più difficili da sopportare. Il passaggio rapido “riposo-attività lavorativa”, crea massicci cali di energia, un indebolimento delle difese immunitarie e ancor più un senso di stanchezza profondo, di affaticamento con caduta della lucidità, memoria e concentrazione. Insomma: adesso la classica “sindrome da rientro delle vacanze” si fa sentire sia sul sistema nervoso, sia su tutti gli altri tessuti.
Col Fieno Greco eviti stanchezza e raffreddore, infatti i suoi semi ricchi di minerali, vitamine e amminoacidi, sono degli ottimi ricostituenti e alzano lo scudo immunitario.
• Grazie alla presenza di lecitina e colina, una tisana al giorno con un cucchiaino di semi di fieno greco, protegge il fegato e rinforza le difese.
• Per depurare il sangue è utile per tutto settembre, bere 30 gocce di tintura madre, la mattina in un po’ d’acqua.
• Per evitare riniti e sinusiti da cambio di stagione, basta assumere una capsula di estratto secco al giorno per un mese.
Il Fiore di Bach del mese è il Walnut che aiuta a svoltare senza soffrire di ansia e stress. Questo rimedio si ricava dai fiori del noce e ci sostiene nelle fasi di trasformazione e facilita l’adattamento fisico e psichico a tutte le situazioni nuove. Può trattarsi di un trasloco, un cambiamento di lavoro, un pensionamento, una separazione, oppure di un’evoluzione fisiologica in “momenti di passaggio”, come pubertà, gravidanza e menopausa. Walnut aiuta ad affrontare i mutamenti con coraggio e sicurezza. Il dosaggio è di 4 gocce, 4 volte al giorno lontano dai pasti. È ideale anche per i bambini per un ritorno a scuola senza traumi. Da assumere con le stesse modalità degli adulti.
Gli oli essenziali scaccia crisi:
Lemongrass – Se sei affaticato ed esaurito, annusalo direttamente dalla boccetta per ritrovare l’energia.
Bergamotto – Utile se ti senti triste e malinconico, diffondine 4 gocce nella stanza dove soggiorni.
Verbena – Se lo stress ti fa dormire poco e male. Versane 3 gocce su un fazzolettino e annusalo prima di coricarti.
Basilico – Indispensabile se la sensazione prevalente è l’ansia. Massaggiane 2 gocce al centro del polso. Allontana anche i raffreddori.
Tisana purificante con effetto rilassante
Preparatela con radici di Liquirizia, Bardana e Angelica. Ponete un pizzico di ognuna delle tre radici in una tazza d’acqua in ebollizione; lasciate sobbollire per tre/cinque minuti, togliete dal fuoco e lasciate riposare per altri 5 minuti. Tre tazze al giorno.
La tintura madre di Betulla, utile in caso di ristagno dei liquidi dovuti a cattiva circolazione linfatica e venosa, ristagno di tossine e rallentamento del metabolismo cellulare. Assumete Betulla Verrucosa Linfa I DH con dose di 30 gocce tre volte al giorno, sciolte in poca acqua per cicli di 3 settimane.

Erboristeria Differenti Alchimie
di Dott.ssa Alessandra Franchino
Corso Garibaldi 104 – Gattinara (VC)
differentialchimie.wix.com/erboristeria

Articolo di Vivere Sostenibile Alto Piemonte edizione Settembre 2017, sezione Speciale Benessere Olistico