Cascina Bosco

Nicorvo: agricoltura che rispetta la Natura
Un chinesiologo, un’antropologa, una ribelle e una cascina circondata dai campi di riso. Siamo Roberto, Ilena e Cloe. Cascina Bosco è la nostra casa e la nostra terra che coltiviamo con rispetto e devozione, senza avvelenarla, senza consumarla. Roberto conduce le terre di famiglia, io mi occupo dell’orto sinergico e di autoproduzione, Cloe è nostra figlia ed è la ragione per cui abbiamo convertito tutta l’azienda agricola al biologico, nel rispetto della natura e del suo futuro.
Abbiamo scelto di vivere in mezzo alle risaie, lontano dalla città, nella cascina ottocentesca che era dei nonni e che abbiamo restaurato secondo i criteri della bioedilizia, usando terra, paglia e legno. Questo perché il contatto con la natura ci rende sereni e perché crediamo che uno stile di vita diverso sia possibile. Il nostro obiettivo è quello di arrivare ad impattare sempre meno, lavorando in sinergia con l’ambiente e i suoi equilibri, limitando l’inquinamento atmosferico e delle acque, preservando la biodiversità.

IMG_1665

In tutti i campi della nostra azienda, per rendere fertile e produttivo il terreno, facciamo affidamento a sovesci, rotazioni e false semine, che hanno lo scopo di contrastare l’impoverimento del terreno dovuto alla coltivazione continua del suolo, aumentare la biodiversità degli agro-ecosistemi, contrastare le infestanti e i patogeni delle colture. Non utilizziamo fertilizzanti, erbicidi, antiparassitari e fungicidi di sintesi. Riproduciamo la maggior parte dei semi, privilegiando antiche varietà di cereali, ortaggi e legumi che seminiamo in consociazione ad erbe spontanee, siepi ed alberi. Costruiamo corridoi ecologici sulle rive e lungo le strade, piantando specie vegetali autoctone che favoriscono l’insediamento di numerosi insetti utili ed offrono riparo e cibo a piccoli mammiferi ed uccelli. Abbiamo inoltre creato in ogni campo dei solchi che permangono allagati anche durante le asciutte e che garantiscono così la sopravvivenza della microfauna acquatica. Tutto ciò perché abbiamo capito che è impossibile ottenere un buon raccolto senza l’aiuto dell’ambiente circostante, senza restituire a quei terreni la vita che gli è stata tolta da anni di prodotti chimici e coltivazione intensiva. La nostra cascina è sempre aperta, abbiamo una piccola rivendita di riso e, in collaborazione con l’associazione Burchvif -che a pochi passi da casa nostra, gestisce uno degli ultimi canneti della Lomellina- organizziamo visite guidate al Canneto Boverio e corsi di Autoproduzione.

Cascina Bosco di Ilena Marangon
Azienda Agricola Marinone Roberto
Cascina Bosco, 4 – 27020 Nicorvo (PV)
tel +39 339 56 41 211
e-mail cascinabosco@gmail.com
www.cascinaboscofornasara.it
@cascinaboscofornasara

Annunci