Sterilità e infertilità. Come sostenere le coppie attraverso l’intervento del counseling psicologico

di Tatiana Dimola

(parte 1)

Cause e diagnosi d’infertilità
Con il termine infertilità si intende l’incapacità di ottenere una gravidanza dopo dodici mesi di rapporti sessuali frequenti e non protetti. Si stima, infatti, che la gravidanza si verifichi nell’84% dei casi dopo un anno, nel 92% dei casi dopo tre anni. Distinguiamo due tipi di infertilità: primaria, quando la donna non ha mai avuto gravidanze, secondaria nei casi in cui, invece, dopo aver avuto una gravidanza non si riesce ad averne altre.
Sterilità ed infertilità sono termini che vengono spesso utilizzati come sinonimi, nonostante abbiano significati diversi. Il primo termine, infatti, indica l’incapacità della donna di portare a termine la gravidanza a seguito di un concepimento, mentre il secondo definisce una condizione fisica permanente, ovvero l’assoluta incapacità, sia maschile che femminile, di concepire.
In Italia, circa il 30% delle coppie soffre d’infertilità e negli ultimi 20 anni questo dato risulta essere in aumento, specialmente a causa dell’età, più avanzata rispetto al passato, in cui si cerca un figlio.
La causa d’infertilità di coppia può essere maschile, femminile o mista. Nella maggior parte delle coppie nessuno dei due partner è infertile, ma è ipofertile, ovvero ha una ridotta capacità riproduttiva. Nel 10-15% dei casi, invece, non si trovano cause evidenti: in queste situazioni si parla d’infertilità idiopatica o inspiegata.
In base all’esperienza maturata negli anni, alcuni specialisti ritengono che dietro alcune infertilità inspiegate si celi, in realtà, un fattore psicologico. Tuttavia, si tratta di un’ipotesi particolarmente difficile da verificare, ma non del tutto infondata. In ogni caso è consigliabile rivolgersi ad uno specialista, con il quale è possibile valutare se è opportuno o meno, ricorrere alle tecniche di PMA (Procreazione Medicalmente Assistita). Contemporaneamente alla consulenza medica, è fondamentale associare un trattamento psicologico, con lo scopo di aiutare la coppia ad affrontare questo momento difficile. Diverse pubblicazioni scientifiche documentano, infatti, la necessità di approcciarsi al fenomeno dell’infertilità in un’ottica multidisciplinare, evidenziando, dunque, l’importanza del supporto psicologico.

shoes-2709280_1920

L’infertilità dal punto di vista psicologico: cosa succede quando il figlio desiderato non arriva?
Non riuscire a concepire un figlio è un evento doloroso che spesso crea disagio e squilibri, sia nella persona che nella relazione di coppia. A livello individuale significa confrontarsi con l’impossibilità di diventare madre o padre, mentre a livello di coppia equivale all’irrealizzabilità del progetto condiviso. Inoltre, le persone che non riescono a concepire un figlio si sentono inadeguate anche da un punto di vista sociale, poiché vivono in una società cosiddetta “fertile”, ovvero che richiede di procreare e dare vita a nuove famiglie, allo scopo di dare continuità alla generazioni precedenti. Il disagio sperimentato dalle coppie, inoltre, tende ad aumentare con il passare del tempo, soprattutto a fronte dei continui tentativi fallimentari. Si alimenta, infatti, man mano tra i coniugi il timore di vedere allontanarsi la possibilità di diventare dei genitori e, più insuccessi si verificano, maggiore è la possibilità che angoscia e sconforto prendano piede nella coppia, così come la sensazione di essere difettosi, inadeguati, malati o, comunque, diversi dagli altri. La coppia reagisce con sgomento e spesso i partner si chiedono perché proprio a loro sia capitata un’esperienza così traumatica e si attivano per cercare spiegazioni plausibili, che possano chiarire il motivo del mancato concepimento.

Continua…

Articolo di Vivere Sostenibile Alto Piemonte edizione Novembre 2017, sezione Bambino Naturale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...