Hubert Bösch ci invita a fermarci in mezzo alla Natura: c’è tanto da imparare

a cura della redazione di Vivere Sostenibile network

Cosa c’è di meglio di una sosta nel verde?
Questa volta il nostro invito FERMATI,VIVI lo vogliamo coniugare nel modo più appropriato con l’arrivo della piena primavera, ovvero con l’invito a fermarsi in mezzo alla natura, magari in mezzo a un bosco, a una foresta e prendere coscienza di quanto la natura può insegnarci.
È quanto invita a fare Hubert Bösch nel consigliarci la lettura di un libro, L’Orologio della Natura (Macro Edizioni) scritto da Peter Wohlleben, già autore del best seller La vita segreta degli alberi (Macro Edizioni).

tube-2181245_1920

Hubert ci chiede: “Quando è stata l’ultima volta che avete sentito il bramito dei cervi in amore o il canto del gufo nel buio della notte? A quando risale l’ultima passeggiata sotto la pioggia o durante una nevicata?”.

Molti di noi si troveranno in serie difficoltà a rispondere: sono quelle emozioni indimenticabili ma purtroppo, oggigiorno, molto rare da vivere.
Ma le domande non sono finite…. “Quanti animali riuscite a riconoscere dal loro verso? Conoscete l’orario del canto del merlo? Sapete riconoscere le qualità di un terreno dalle piante spontanee che vi crescono?”.
Hubert Bösch – tra l’altro co-fondatore assieme a sua moglie Lucilla Satanassi, dell’azienda Remedia – ci ricorda che i  nostri antenati conoscevano bene queste cose, considerando che  erano importanti per la loro stessa sopravvivenza.
Essendo lui una persona a stretto contatto con la natura, anche per motivi professionali, tutte queste cose sono pezzi di vita vissuta quotidianamente e di conoscenze famigliari.
Il libro di Wohlleben parla proprio di questo e da qui si spiega la passione di Hubert verso queste pagine dalla cui lettura si può scoprire, tanto per fare un esempio, perché gli alberi si colorano in autunno e come fanno a pompare la linfa fino a decine di metri di altezza, apparentemente contro ogni principio fisico. Si capisce perché le piante comunicano tra di loro e in che modo lo fanno.
“La curiosità è il primo passo per scoprire cose sconosciute – afferma Hubert – e ci  mantiene giovani. Se a questa aggiungiamo la voglia e la capacità di osservare siamo pronti per iniziare il fantastico viaggio nei segreti della Natura, che permette di scoprire una infinità di avvenimenti, sorprese, miracoli e di scorgere la sua grande bellezza”.

Quale migliore invito allora a spezzare il tran-tran (magari un po’ grigio) della quotidianità urbana e uscire (complice la primavera) dalle case, dalle città e imparare a guardare, sentire i suoni e gli odori, toccare con le mani, e vivere la Natura. È un viaggio che ci  riporta  a  noi  stessi,  a  conoscerci  meglio,  visto  che  siamo  parte integrante della Natura.
Lo stesso “invito” lo si può trovare anche in un’altra opera di Peter Wohlleben, questa volta sotto-forma di video, La vita segreta degli alberi (Macro Video). Un video (disponibile anche on demand) che si rifà al libro omonimo e che vede protagonista Wohlleben durante un suo seminario presso la Fattoria dell’Autosufficienza sulle colline cesenati. A lui, in questa particolare occasione, si affianca (solo per la versione on demand) Michele Giovagnoli che parla di alchimia selvatica.

Guarda il trailer del video “La vita segreta degli alberi”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...